Osservando il movimento di un meccanismo così perfetto, composto di tanti ingranaggi, si comprende quanto piccolo o grande non abbia molta importanza. Ogni elemento è fondamentale.
Il movimento infatti può esistere solo se ogni “piccola o grande” parte collabora – si muove per creare il ritmo del tutto.
Ogni singola parte sostiene o crea il movimento di tutte le parti ad essa collegate.
Ma se potessimo osservare il meccanismo da una diversa angolazione/prospettiva, noteremmo che solo uno degli ingranaggi riceve l’energia
della “sorgente”. È da quell’unico elemento che tutto prende vita. Certo tutte le altre parti sono importanti, e la loro integrità/pulizia non è cosa da sottovalutate, ma se quell’unico elemento non riceve la forza/energia necessaria, tutto verrà rallentato/fermato.
 
Così è la nostra vita.
Tanti elementi la compongono: famiglia, progetti, passioni, lavoro, studio, divertimento, problemi…sembrano tutte parti separate, non sembrano di certo un tutt’uno. In realtà ognuna di esse, piccola o grande è parte fondamentale di questo incredibile “meccanismo” chiamato vita.
Ma dobbiamo anche ricordare da dove proviene l’energia che alimenta/sostiene l’intero movimento.
È la parte più nascosta, è la parte che più abbiamo difficoltà ad individuare perchè sta sotto a tutte le altre. È la parte che possiamo riconoscere solo se cambiamo prospettiva e punto di osservazione, solo se siamo disposti ad andare oltre la superficie per “osservare” che ogni aspetto della nostra esperienza prende forma da quella dimensione: il sacro e divino amore.
 
Jhonny

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu