Il difficile non é ancorare il nuovo, ma dissolvere il vecchio.
Ecco perché strato dopo strato devi spogliarti dai molti abiti che ricoprono il tuo vero Sé.
Destrutturare vecchie memorie di dolore, condizionamenti, limiti ed interferenze é un lavoro di presenza.
La tua presenza nell’esperienza ORA, riporta a te ogni aspetto di te.
Quando tutti i frammenti sono ritornati a te, essi non ti trattengono più. La liberazione si compie. Ti sei liberato.
Questo non si può realizzare fino a che sei convinto che al di fuori di te ci sia qualcosa o qualcuno che lo deve fare per te.
Questo non é possibile, perché non é reale.
 
Il viaggio che stai compiendo é verso l’essenza del tuo essere. Il Sé si realizza in te, come te, per te. È un ricordo.
Ti può essere dato solo se consapevolmente lasci andare la limitante idea che ti sei fatto di te. Il tuo passato rilasciato diventa non solo guarigione ma anche liberazione. Il nuovo é così semplice che nulla della vecchia mente può sopravvivere. Controllo, lotta, potere, paura sono sono alcune della catene che nella vecchia energia ti hanno tenuto intrappolato in una realtà limitante ed illusoria. E in questo il “tempo” era la dimensione nel quale tutto questo ha potuto aver luogo. Ora non più. Perché quando il tempo finisce là inizia il presente. Questo momento ORA sta generando una nuova consapevolezza libera dal tempo. Pertanto è importante essere completamente focalizzati sulla presenza invece che sull’azione.
Tutto cambia e tutto evolve. Il Nuovo é completamente nuovo.
 
Jhonny
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu