Se si versa troppa acqua su un terreno inaridito dopo una siccità, l’acqua finirà per essere sprecata, andando subito a finire in profonde crepe. Altre piante possono invece essere improvvisamente sommerse e non riuscire ad assimilare tutta quell’acqua. Questo significa: NON INONDIAMO LA NOSTRA MENTE CON TROPPE COSE TUTTE IN UNA VOLTA, perché non saremo in grado di assimilarle. Cerchiamo di assorbire piccole parti di verità alla volta, integrandola completamente.
 
In un giardino incolto, dove le singole piante potrebbero essere coperte da spine o rampicanti, è necessario fare un lavoro radicale di pulizia. Così è per i costrutti rigidi e antiquati e per i sistemi di credenze ingannevoli e limitanti che hanno preso possesso delle nostre menti. È necessario che ce ne liberiamo in modo che il “giardino interiore” della nostra mente sia ordinato e che ci sia spazio per far fiorire nuove idee. Non è sufficiente fare qualche potatura estetica temporanea. Le piante parassite devono essere estirpate fino alle radici per prevenire la distruzione e la congestione in futuro.
 
Un giardino bello e attraente richiede una REGOLARE MANUTENZIONE e pulizia. Queste sono azioni essenziali se si vuole avere una MENTE chiara, efficace e rigogliosa. Se trascuriamo tali compiti, altre forze se ne approfitteranno per crescere senza controllo e – a lungo andare – causeranno caos.
 
Jhonny

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu